San Teodoro Pola

San Teodoro Pola: Un’avventura senza tempo tra le rovine storiche

Scopri il fascino, la storia e il fascino artistico della Chiesa di Pola durante la tua prossima visita. Immergiti nella scoperta di ciò che rende la Chiesa di San Paolo una delle principali attrazioni di Pola!

Punti Salienti

  • Un viaggio attraverso 3.000 anni di storia di Pola.
  • Scopri oltre 2.000 anfore conservate.
  • Ammira le fondamenta del Tempio di Ercole e le domus e le terme romane.
  • Esplora 27 strati archeologici che rivelano il passato multiforme di Pola.
  • Appassionati di storia
  • Turisti culturali
  • Studenti ed educatori
  • Famiglie e viaggiatori solitari alla ricerca di un’immersione profonda nel passato di Pola

Circa il San Teodoro

Situato nel cuore di Pola, il San Teodoro di Pola è una testimonianza della ricca storia della città. Dopo aver percorso il suo parco, sono stata trasportata in un viaggio nel tempo. Il sito ha rivelato 27 strati archeologici, svelando un passato lungo 3.000 anni che va dal periodo antico, comprese le fondamenta del Tempio di Ercole, ai resti delle prime chiese cristiane del periodo tardo-antico. Questa località è una miniera di storia, con scoperte che mostrano l’evoluzione della città.

È interessante notare che il sito ospita oltre 2.000 anfore, il che lo rende uno dei più grandi siti di anfore terrestri a livello globale. Inoltre, il Tempio di Ercole occupa un posto speciale grazie al ritrovamento di un blocco di pietra con il simbolo di una clava, che rafforza il ruolo di Ercole come protettore della città nell’antichità.

Per chi si chiedesse il nome, il San Teodoro si trova nell’angolo nord-est di Pola e prende il nome dal complesso monastico benedettino dedicato a San Teodoro. Le prove suggeriscono che la chiesa di San Teodoro esisteva fin dall’amministrazione bizantina, ma i manufatti rinvenuti fanno pensare a un insediamento ancora più antico di questa parte della città.

Fatti storici

  • Origini antiche: L’area conosciuta come San Teodoro a Pola ha rivelato prove di un insediamento che risale a migliaia di anni fa. I primi ritrovamenti archeologici in questo sito risalgono al periodo a cavallo tra il II e il I millennio a.C., suggerendo che si trattava di un’area importante durante la prima età del ferro della cultura istriana.
  • Presenza bizantina: Si ritiene che la chiesa di San Teodoro sia stata fondata durante l’amministrazione bizantina in Istria, il che dimostra l’importanza strategica e culturale della regione nel corso dei secoli.
  • Eredità romana: L’area di San Teodoro ospita resti dell’epoca romana e rappresenta un sito essenziale per comprendere la storia di Pola. In particolare, qui sono state scoperte le fondamenta del Tempio di Ercole. Ercole, l’antico protettore della città, è simboleggiato da un blocco di pietra scoperto con una clava scolpita, il suo emblema.
  • Anfore a bizzeffe: Il sito è famoso per ospitare uno dei più grandi siti di anfore del Mediterraneo. Qui sono state trovate oltre 2.000 anfore, utilizzate storicamente per il trasporto del vino. Questa scoperta sottolinea l’importanza di Pola nelle antiche reti commerciali.
  • Le prime chiese cristiane: Sono stati portati alla luce i resti delle prime chiese cristiane costruite in questo sito, risalenti al periodo della tarda antichità. Questo dato dipinge un quadro della trasformazione religiosa dell’area e dei suoi residenti.
  • Uno scorcio di vita quotidiana: Tra i tesori archeologici scoperti a San Teodoro ci sono i resti di una casa residenziale romana o “domus”. I lussuosi arredi, i mosaici, gli affreschi e altri reperti danno un’idea della vita dell’élite romana che un tempo viveva a Pola.
  • Impatto della Seconda Guerra Mondiale: Anche la storia moderna ha lasciato il segno nell’area di Saint Theodore. Sono visibili resti di caserme di fanteria austriache di epoca più recente, alcune delle quali sono state distrutte durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale.
  • Ricerca archeologica: Tra il 2005 e il 2009, il Museo Archeologico dell’Istria ha condotto una ricerca protettiva nel sito di San Teodoro, su un’area di circa 4.000 m². Gli scavi hanno raggiunto una profondità di circa otto metri, rivelando strati su strati dell’intricata storia di Pola.
  • Un nome con radici storiche: Il nome di San Teodoro deriva dal complesso monastico benedettino che fu dedicato a San Teodoro, sottolineando ulteriormente il significato religioso dell’area nel corso dei secoli.
  • Uso moderno: Oggi, alcune parti della caserma conservata ospitano la Biblioteca Comunale e la Sala di Lettura, il Museo d’Arte Contemporanea dell’Istria e l’Arena Trikotaže, fondendo la storia con le attività culturali moderne.

Quando visitare

La primavera (da aprile a giugno) e l’autunno (da settembre a novembre) sono ideali. Il clima mite e la riduzione della folla promettono un’esperienza piacevole.

Cosa c’è da vedere

Le attrazioni principali includono la domus romana (casa residenziale) adornata con affreschi, stucchi, decorazioni in marmo e mosaici. Il complesso di bagni termali, o thermae, ben conservato e risalente all’epoca romana, offre anche spunti di riflessione sulle attività ricreative degli antichi abitanti. Degno di nota è il blocco di pietra con il rilievo di una clava, che simboleggia Ercole, il protettore di Pola.

Quanto dura una visita

Dedica 30 minuti – 1 ora per immergerti completamente nella ricca storia del sito e scoprire tutto ciò che ha da offrire.

Consigli e suggerimenti locali

Indossa scarpe comode, perché il terreno da percorrere è molto vasto. L’assunzione di una guida locale può migliorare l’esperienza, offrendo una visione più approfondita dei reperti e delle storie che vi sono dietro. Assicurati di avere una bottiglia d’acqua e un cappello, soprattutto nelle giornate più soleggiate.

Informazioni di contatto

Come arrivare

POSIZIONE: Centro di Pola

  • Il Saint Theodore Pola si trova nel cuore di Pola, precisamente in via Kandlerova. È vicino al Tito’s Park.

Dove parcheggiare

  • Per conoscere le opzioni di parcheggio ideali, consulta la sezione
    Dove parcheggiare
    che fornisce dettagli su tutti i parcheggi disponibili nelle vicinanze.

POSIZIONE

VIDEO


FOTO

C’è un biglietto d’ingresso per il sito di Saint Theodore?
No, è gratuito.
Sono disponibili visite guidate?
Sono disponibili visite guidate che offrono spiegazioni dettagliate sulla storia e sul significato del sito.
È consentito fotografare all’interno del sito?
Sì, è consentito fotografare per uso personale. Tuttavia, i droni e le riprese commerciali potrebbero richiedere dei permessi.
Ci sono ristoranti o caffè nelle vicinanze?
Sì, l’area circostante vanta una serie di ristoranti che offrono la cucina locale istriana e altre prelibatezze.