Isola Kozada-Kotež

Alla scoperta della gemma nascosta di Pola: Isola Kozada-Kotež

Punti Salienti

  • Stazione storica austro-ungarica per idrovolanti
  • Vegetazione lussureggiante dell’isola
  • Accesso comodo per le piccole imbarcazioni
  • Vicinanza ad altre isole Brioni come Sveti Jerolim

Circa l’isola di Kozada

Kozada, conosciuta localmente come Kotež, è un’incantevole isoletta disabitata nascosta nell’arcipelago delle Brioni, al largo della vivace costa di Pola. Con una superficie di 7,84 ettari e una costa che si estende per 1,16 chilometri, Kozada offre un mix unico di natura e storia. L’isola fa parte di un programma di visite memorabili che consente di soggiornare per un’intera giornata, garantendo ai visitatori di immergersi nella sua bellezza al proprio ritmo. In particolare, si trova a soli 500 metri dalla terraferma e la sua vicinanza a Sveti Jerolim, un’altra isola a circa 400 metri a ovest, la rende un punto strategico per fare il giro delle isole.

Quando visitare

La primavera e l’inizio dell’estate sono ideali per visitare l’isola di Pola Kozada. Le temperature sono giuste e la rigogliosa vegetazione dell’isola è in piena fioritura, esaltandone la bellezza.

Cosa c’è da vedere

Sebbene Kozada vanti una bellezza naturale incontaminata, è la storia dell’isolotto ad aggiungere un fascino unico. Sotto il dominio austro-ungarico, l’isola serviva come stazione per idrovolanti e centro di addestramento per piloti. Oggi si possono ancora ammirare i resti di quest’epoca, che la rendono un mix di natura e storia.

Quanto dura una visita

Si consiglia una gita di un’intera giornata per apprezzare davvero tutte le sfaccettature di Kozada. Che tu voglia crogiolarti sotto il sole, esplorare i monumenti storici o semplicemente goderti la tranquillità, c’è molto da fare e da vedere.

Suggerimenti e trucchi locali

  • Dettagli sull’attracco: Le imbarcazioni di piccolo pescaggio possono attraccare senza preavviso o costi aggiuntivi. Tuttavia, è fondamentale fare attenzione al lato nord-est dell’isolotto, dove esiste un molo in rovina. La profondità è di circa 1,5 metri e diminuisce man mano che ci si avvicina alla fine.
  • Attrazioni vicine: Non perdere l’occasione di visitare Sveti Jerolim. Si trova a breve distanza in barca e arricchisce l’esperienza di visitare l’isola.

Orari di apertura

Kozada è aperto al pubblico per tutto il giorno. Tuttavia, è preferibile visitarlo durante le ore diurne per godere al meglio delle viste panoramiche e dei punti di riferimento storici.

Come arrivare

  • Dalla terraferma di Pola sono disponibili servizi di barche locali e charter che possono portarti a Kozada e alle altre isole dell’arcipelago di Brioni. Si tratta di un breve tragitto in barca, che lo rende facilmente accessibile per chi viaggia in giornata.

Dove attraccare la tua barca

  • Per chi visita l’isola di Pola Kozada in barca, il punto di attracco preferito è il lato nord-est, dove si trovano i resti di un vecchio molo. Il molo, anche se in gran parte rovinato, offre un luogo adatto all’ancoraggio delle barche. Tuttavia, è importante notare la profondità vicino al molo. L’acqua è profonda circa 1,5 metri nella parte in cui si estende più lontano, mentre diventa meno profonda verso la quinta. A nord del molo, c’è un fondale frastagliato che si estende per circa 100 metri. I diportisti devono prestare attenzione a queste aree per prevenire eventuali pericoli subacquei. Inoltre, l’isola consente l’attracco di imbarcazioni di piccolo pescaggio senza preavviso e non prevede alcuna tassa di attracco. Ma assicurati sempre di rispettare le norme locali e di rispettare l’ambiente durante il tuo soggiorno.

Posizione

C’è un punto d’ingresso specifico per l’isola di Pola Kotež?
Anche se non c’è un punto d’ingresso ufficiale, il molo in rovina sul lato nord-est è un punto popolare per l’attracco delle barche. Offre un comodo accesso ai visitatori che arrivano via mare.
Sono disponibili visite guidate sull’isola?
Al momento non esistono visite guidate ufficiali specifiche per Kozada. Tuttavia, molti operatori nautici e guide turistiche locali forniscono approfondimenti e contesto storico durante le escursioni nell’arcipelago di Brioni, che comprende Kozada.
Posso campeggiare per la notte a Kozada?
No, il campeggio notturno non è consentito sul Kozada. L’isola è pensata principalmente per le visite di un giorno. I visitatori sono invitati a rispettare l’ambiente naturale e ad andarsene prima del tramonto.
Ci sono servizi o strutture sull’isola?
Kozada è un isolotto disabitato, quindi non ci sono strutture commerciali come ristoranti o negozi. È consigliabile portare con sé il necessario, come acqua, snack e crema solare, soprattutto se hai intenzione di trascorrere l’intera giornata sul posto.
Come posso raggiungere l’isola di Pola Kozada dalla terraferma?
Dalla terraferma di Pola sono disponibili servizi di barche locali e charter che possono portarti a Kozada e alle altre isole dell’arcipelago di Brioni. Si tratta di un breve tragitto in barca, che lo rende facilmente accessibile per chi viaggia in giornata.
È consigliabile nuotare sull’isola?
Sì, le acque limpide intorno a Kozada sono perfette per nuotare. Fai attenzione al lato nord-est, soprattutto vicino al molo in rovina, perché ci sono alcune zone poco profonde e con bordi.
Qual è il significato della stazione austro-ungarica degli idrovolanti a Kozada?
La stazione degli idrovolanti è una testimonianza della ricca storia marittima e aeronautica di Pola durante il dominio austro-ungarico. Anche se oggi le strutture sono per lo più in rovina, aggiungono un tocco storico alla bellezza naturale dell’isola.
Gli animali domestici sono ammessi sull’isola?
Anche se non c’è un divieto assoluto di portare con sé animali domestici, è essenziale assicurarsi che non disturbino l’ambiente naturale o gli altri visitatori. Tieni sempre gli animali al guinzaglio e puliscili.