Forte Monte Ghiro – San Giorgio

Guida di Pola Forte San Giorgio conosciuto anche come Forte Monte Ghiro

Punti Salienti

  • Una splendida architettura dell’Impero austriaco
  • Design circolare unico con un diametro di 35 metri
  • Radici storiche arricchite che abbracciano il XIX secolo
  • POSIZIONE ottimale nel Settore I della Regione Costiera di Pola

Circa il Forte Monte Ghiro

Per chi si reca a Pola, il Forte San Giorgio o meglio conosciuto come Forte Monte Ghiro, è una testimonianza del tempo e della maestria dell’Impero austriaco. Quando metti piede all’interno, non stai solo camminando su un terreno antico, ma stai ripercorrendo un’epoca di supremazia navale e di fortificazioni strategiche.

Situato in cima alla collina di Pola, il Forte San Giorgio, comunemente chiamato Forte Monte Ghiro, rimane un emblema della vibrante storia e dell’abilità architettonica della regione. Quando ti avventuri in questo monumento storico, non calpesterai solo il terreno pietroso, ma farai un viaggio indietro nel tempo, ripercorrendo un’epoca di dominio navale e di fortificazioni meticolosamente pianificate.

Nato dalla strategia di difesa dell’Impero austriaco, il forte risale al XIX secolo. Il suo obiettivo principale era quello di garantire la salvaguardia del principale porto navale dell’impero. Ogni mattone e parapetto è un testimone silenzioso delle sabbie mutevoli del tempo e delle storie di coloro che un tempo ne percorrevano i corridoi.

POSIZIONE E PROGETTO: La posizione strategica del forte nel settore I della regione costiera di Pola non è stata casuale. È stata scelta con cura per offrire una vista dominante sul mare e sulle potenziali minacce, assicurando una risposta rapida in caso di necessità. Con il suo caratteristico design circolare di circa 35 metri di diametro, il forte è una meraviglia architettonica. Realizzato con pietre accuratamente sbozzate, il suo design si integra con i paesaggi circostanti, presentando allo stesso tempo un aspetto scoraggiante ai potenziali avversari.

Struttura interna: Gli interni del forte sono intriganti quanto la sua facciata esterna. Al suo centro si trova un cortile circolare, curato nei minimi dettagli nel corso dei secoli. La cisterna centrale è un’ode all’ingegnosa pianificazione di quei tempi, che assicurava un regolare rifornimento d’acqua in tempi di assedio. L’ingresso, sorvegliato da un vestibolo protetto, garantisce un meccanismo di difesa a strati, sfidando qualsiasi intruso che tenti di entrare senza autorizzazione.

Usi successivi: Nel corso dei secoli, la funzione primaria del forte si è evoluta di pari passo con il mutare degli scenari geopolitici. Fu utilizzato come carro armato fino al 1914, dopodiché assunse il ruolo di magazzino e caserma per il vicino battaglione di artiglieria. Nel 1918 fu abbandonato per un breve periodo, per poi essere riutilizzato come caserma fino al 1947. La sua successiva trasformazione in magazzino militare ha visto la rimozione di gran parte della carpenteria e delle installazioni, lasciando solo la porta d’ingresso. È interessante notare che nel 1991 le mura storiche del forte hanno riverberato i suoni delle scene di un film, aggiungendo un altro livello alla sua esistenza multiforme.

Per ogni viaggiatore, storico o appassionato di architettura che visita Pola, il Forte Monte Ghiro non è solo un luogo turistico. È una capsula del tempo che aspetta di condividere le sue storie con chi è desideroso di ascoltarle.

Viaggio storico

Le radici del forte sono profondamente intrecciate con l’abilità navale dell’Impero austriaco. Costruito in fasi successive dal 1852 al 1854, dal 1854 al 1860, aveva lo scopo di salvaguardare il principale porto navale dell’impero. Passando per i suoi corridoi arrotondati, ogni pietra e ogni torretta riecheggiano storie dei secoli passati.

Fatti storici

  • Architettura austriaca: Il Forte San Giorgio, noto anche come Forte Monte Ghiro, fu costruito dall’Impero austriaco. Questo riflette il periodo in cui gli austriaci avevano un’influenza significativa nella regione, mettendo in mostra la loro abilità architettonica e strategico-militare.
  • Fasi di costruzione: Il forte fu costruito in più fasi nel corso del XIX secolo. La prima fase iniziò nel 1852 e si concluse nel 1854. A questa fase ne seguì una successiva dal 1854 al 1856, con l’ultima significativa attività di costruzione registrata nel 1860.
  • Importanza strategica: Lo scopo principale del forte era quello di proteggere il porto principale della marina austriaca. La sua posizione strategica sulla collina di Pola la rendeva un punto di osservazione privilegiato, in grado di sorvegliare le potenziali minacce marittime.
  • Design unico: Il forte ha un caratteristico design circolare, con un diametro di circa 35 metri. Un design del genere non solo era architettonicamente unico, ma serviva anche a migliorare le sue capacità difensive.
  • Utilità e trasformazione: L’utilizzo del forte si è evoluto con il cambiare dei tempi. Inizialmente fu utilizzato come carro armato fino al 1914. In seguito servì come magazzino e caserma per un battaglione di artiglieria fino al 1918. Nel 1947, il forte fu riutilizzato come magazzino militare.
  • Ruolo cinematografico: Le mura storiche del forte sono state testimoni della magia del cinema nel 1991, quando è diventato un luogo di riprese per le scene dei film, segnando la sua impronta nel mondo dell’intrattenimento.
  • Significato storico: Classificato come “torre fortezza” o “castello” nella terminologia tedesca, il Forte San Giorgio ha avuto un ruolo cruciale nelle strategie di difesa della regione. La sua presenza nel Settore I della regione costiera di Pola indica la sua importanza fondamentale nella pianificazione militare.
  • Conservazione: Nonostante la rimozione della maggior parte della carpenteria e delle installazioni a metà del XX secolo, la porta d’ingresso principale del forte è rimasta intatta. Questo testimonia gli sforzi di conservazione e la resistenza della struttura alla prova del tempo.

Questi fatti evidenziano il ricco arazzo di storia associato al Forte Monte Ghiro – San Giorgio, rendendolo una destinazione essenziale per gli appassionati di storia e i viaggiatori interessati a esplorare il patrimonio militare e architettonico europeo.

Quando visitare

Sebbene il Forte di Pola sia magnifico durante tutto l’anno, il periodo migliore per visitarlo è la primavera o l’autunno. Questi periodi promettono un clima temperato, rendendo la tua esplorazione confortevole e piacevole.

Cosa c’è da vedere

Oltre alla sua bellezza architettonica, il forte presenta una cisterna centrale, un vestibolo d’ingresso protetto e numerosi punti panoramici che offrono una vista sulla città e sul mare. Ognuno di questi elementi vanta storie a sé stanti, che attendono le orecchie avide degli appassionati di storia e degli amanti dei viaggi.

Quanto dura una visita

In genere, un’esplorazione approfondita del Forte Monte Ghiro di Pola richiede circa 1 o 2 ore. Questo include alcuni momenti di pausa per immergersi davvero nella sua grandezza e possibilmente catturare qualche ricordo con la tua macchina fotografica.

Consigli e suggerimenti locali

  • Inizia il tuo viaggio al mattino presto per evitare le grandi folle e godere di un’atmosfera serena.
  • Indossa scarpe comode. L’antica pavimentazione del forte, pur essendo una bellezza, non è sempre in linea con i moderni standard di comfort.
  • Impegnati con le guide locali. I loro racconti sono spesso ricchi di aneddoti personali che non si trovano nelle storie scritte.

Orari di apertura

Nel 2023 la fortezza è stata aperta ai visitatori.

Informazioni di contatto

  • Indirizzo: Vicino a Ul. Braće Levak, 52100, Pola

Come arrivare

  • Situato in cima alla collina di Šijana.
  • Si consiglia di andare in auto. Utilizzare un sistema di navigazione è il modo più semplice per localizzarlo.

Dove parcheggiare

  • Il parcheggio è gratuito.
  • Situato in posizione strategica vicino al Forte Monte Ghiro.

POSIZIONE

Quanto è accessibile il forte per chi ha problemi di mobilità?
Il forte ha alcune aree accessibili a chi ha problemi di mobilità, ma a causa del suo design storico, non tutte le aree potrebbero essere facili da percorrere.
Posso portare con me cibo e bevande?
Anche se non ci sono restrizioni severe, i visitatori sono invitati a rispettare i locali e ad assicurarsi di non lasciare tracce.
Sono disponibili visite guidate?
Sì, sono disponibili visite guidate, spesso condotte da persone del posto che conoscono bene la storia e la tradizione del forte.
È consentito fotografare all’interno del forte?
Assolutamente sì! Tuttavia, per le riprese professionali o l’utilizzo di droni, potrebbe essere necessaria un’autorizzazione preventiva.
Ci sono eventi speciali o mostre che si tengono al forte?
No, la fortezza è chiusa al pubblico.